­

La Torta fredda di Albicocche e Ricotta

Per riconoscere uno dei frutti più emblematici che caratterizza il nostro territorio nel mese di Maggio non servono la vista e il gusto… bastano il tatto, liscio e vellutato, e l’olfatto, da inebriare dolcemente. Stiamo parlando dell’albicoccaLa nostra Monica vi porterà alla scoperta di questo magnifico frutto con il quale è possibile realizzare, insieme alla ricotta (ingrediente regina della pasticceria siciliana), una freschissima torta fredda. Leggete il suo articolo… ad aspettarvi troverete la ricetta (scaricabile) e tutti i passaggi per realizzare a casa questo buonissimo dolce!

Origini e curiosità

La stagionalità del periodo, così ricca di frutta, quasi ci “obbliga” a soffermarci a parlare di un frutto particolarmente amato da grandi e piccini, protagonista di gustosi dessert e marmellate: l’albicocca.

Questo frutto così profumato, ricco di vitamine e proprietà benefiche, appartiene alla stessa famiglia di ciliegie, pesche e prugne, solo per citarne alcune. 

Ma conosci la sua provenienza esatta?

Si narra che l’albicocco fu scoperto in Armenia da Alessandro Magno (da qui il nome Prunus armeniaca) ma l’origine dell’albero era altrove, ancora più lontana, ovvero in Cina. Furono i romani invece a introdurlo in Italia e gli arabi a consolidare la sua coltivazione in tutto il Mediterraneo: guarda caso il suo nome sembra derivi proprio dalla parola araba al-barquq.

Albicocche

Tornando in Sicilia, l’albicocco trova la sua massima espressione proprio nella provincia di Palermo, più precisamente a Scillato, dove se ne coltiva la famosa varietà che rientra tra i PAT, ovvero i Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Famoso perché a differenza dell’albicocco tradizionale, quello di Scillato si rivela molto resistente agli attacchi di parassiti e insetti ed è proprio all’inizio dell’estate che i suoi frutti sono al massimo della loro bellezza e bontà, pronti per essere assaporati.

Ma oggi le albicocche, frutto a cui idealmente lasciamo inaugurare la stagione estiva, diventeranno protagoniste di un dolce fresco  in cui non avremo bisogno di utilizzare il forno ma daremo invece largo spazio al frigo: una freschissima torta alle albicocche e ricotta, dato che sempre di Sicilia si parla!

La Ricetta di monrealetour.it

Torta fredda albicocche e ricotta
0h.
Tempo di preparazione
0
Difficoltà: Medio
0
Dosi

Ingredienti

Per la base di biscotto

  • 200 g di biscotti secchi a scelta
  • 100 di burro fuso

Per la crema

  • 200 g ricotta 
  • 200 g panna da montare (già zuccherata)
  • 100 g albicocche (senza nocciolo)
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • 5 g di gelatina in fogli

Per la gelatina di albicocche

  • 200 g di albicocche (senza nocciolo)
  • Qualche goccia di succo di limone
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 5 g di gelatina in fogli

Preparazione

Adesso che vi siete procurati tutti gli ingredienti vi insegneremo come preparare la torta fredda alle albicocche e ricotta. Lavate le mani, indossate il grembiule e seguite passo dopo passo la nostra ricetta!

STEP 1

Trita i biscotti secchi nel mixer, aggiungi il burro fuso (freddo) e mescola bene.

Impasto torta

Trasferisci in uno stampo a cerniera già foderato con carta forno (sul fondo) appiattendo per bene la base di biscotto con l’aiuto di un cucchiaio. Metti in frigo per almeno 1h.

Base di biscotto

STEP 2

Mescola con la frusta a mano la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio e aggiungi al composto le albicocche precedentemente lavate e frullate.

Crema

STEP 3

Monta la panna a neve ferma e aggiungi delicatamente al composto di ricotta e albicocche.

Panna montata

STEP 4

Metti la gelatina ammollo in poca acqua, strizzala e versala in un pentolino con qualche cucchiaio di crema a fiamma bassissima mescolando fino a farla sciogliere. Versa sul composto di crema.

Crema e gelatina

STEP 5

Versa la crema sulla base di biscotti e metti in frigo a rassodare per circa 3h.

STEP 6

Prepara la gelatina alle albicocche tagliandole a metà e ponendole in un pentolino con lo zucchero e il succo di limone a fuoco medio per circa 5 minuti. Metti ammollo in acqua la gelatina, strizzala e aggiungila al composto mescolando. Frulla il composto con frullatore ad immersione. 

Fai raffreddare e versa sopra la torta.

Gelatina sulla torta

Metti in frigo la torta per un paio d’ore e sforma delicatamente aiutandoti con la lama di un coltello per staccarla dai bordi.

Torta albicocche e ricotta finita

Beh, cosa dire di più se non… buon appetito! 

Il Consiglio di Monica

Se non hai voglia di preparare la gelatina alle albicocche puoi servire la torta tranquillamente anche senza: sarà buonissima lo stesso!

Scarica e Condividi

Se la nostra ricetta ti è piaciuta puoi scaricarla utilizzando il button sottostante. Ma non tenerla tutta per te… condividila sui tuoi social preferiti!

Download ita
Download eng
Monica Bertucci
Monica BertucciBlogger

Un po di Monica

Sono Monica, appassionata delle mille sfaccettature della mia amata Sicilia! Grazie al mio lavoro in ambito turistico ho avuto la fortuna di apprezzare appieno tradizioni, enogastronomia ed i magnifici luoghi che la mia terra ha da offrire.

Coltivo da sempre l’amore per la cucina e, da poco tempo, ho deciso di pubblicare un blog di cucina. Qual è il segreto delle mie ricette? Sono la moglie di uno chef!

I nostri ultimi Post

1011, 2021
  • Biscotti di San Martino

I biscotti di San Martino

I Biscotti di San Martino Caratteristica della seconda decade del mese, l’estate di San Martino culmina proprio nella giornata dedicata all’omonimo Santo, l’11 Novembre. E come ogni festa che si rispetti anche quella di San Martino [...]

2610, 2021
  • Biscotti tetu

La dolce Festa del Ricordo

La dolce Festa del Ricordo Si avvicina il 2 Novembre... la "Festa dei morti": una tradizione dal forte valore educativo sulla morte in grado di trasformare un evento triste e ineluttabile in una festa del ricordo di chi ci ha voluto [...]

2509, 2021
  • Pane di Litria

Una Storia di Pane… e di Vita

Pane, Amore e... Allegria A due passi dal Duomo di Monreale, nello storico quartiere del “Carmine”, un inebriante e inconfondibile profumo di forme di pane appena sfornate vi condurrà fino alle porte dell’antico forno Litria: [...]

1206, 2021
  • Spadafora

La nobile Arte del Vino Sostenibile

La nobile Arte del Vino Sostenibile Sulle colline interne tra Alcamo e Camporeale, nella contrada monrealese di Virzì, una lussureggiante distesa collinare di vigneti e oliveti fa da cornice all'antica tenuta Dei Principi di Spadafora, un nobile casato siciliano del 1230. [...]

2205, 2021
  • Torta albicocche e ricotta

La torta fredda Albicocche e Ricotta

La Torta fredda di Albicocche e Ricotta Per riconoscere uno dei frutti più emblematici che caratterizza il nostro territorio nel mese di Maggio non servono la vista e il gusto... bastano il tatto, liscio e vellutato, [...]

2704, 2021
  • Macco

Il Macco di fave

Il Macco di Fave L’origine del maccu è da ricercare nell’antichità. Pare sia una ricetta risalente, addirittura, all’epoca greca. E infatti Aristofane, nella commedia “Le rane”, scritta nel 450 a.C. circa, racconta proprio di una [...]

Social network
You cannot copy content of this page